News

Renault, aggiornati i motori diesel e benzina

Nuovi sistemi di riduzione delle emissioni dei motori benzina e Diesel per rispondere a requisiti della norma di omologazione Euro 6 D temp

Renault Kadjar

Renault aggiorna i motori della propria gamma con nuovi sistemi di riduzione delle emissioni dei motori benzina e Diesel per rispondere a requisiti della norma di omologazione Euro 6 D temp. Parliamo di filtri antiparticolato (FAP) per i motori benzina e riduzione catalitica selettiva (SCR) per i Diesel, che verranno progressivamente estese a tutte le gamme delle marche del Gruppo. Cambiano contestualmente anche le denominazioni commerciali dei propulsori in Europa: “TCe FAP” per i motori benzina a iniezione diretta e “Blue dCi” per i Diesel.

TCe FAP, il benzina con il filtro antiparticolato

I motori benzina a iniezione diretta del Gruppo Renault integreranno da oggi un filtro antiparticolato in corrispondenza del sistema di scarico. Questa tecnologia, già utilizzata per i motori Diesel, libera i gas di scarico dalle polveri sottili che contengono trattenendole in una struttura microporosa alveolare che, a intervalli regolari, si rigenera automaticamente. Renault adotterà un motore “TCe FAP” su Kadjar (da 21.350 euro), Scénic e Grand Scénic (da 22.350 euro) e Mégane (sia nella versione sporter che berlina, da 20.750 euro), su tre livelli di potenza: TCe 115 FAP, TCe 140 FAP e TCe 160 FAP. Questo motore da 1.3 litri di cilindrata, con cambio manuale o automatico, propone maggiori potenze, una coppia motrice massima disponibile a bassi regimi e consumi ottimizzati.

Blue dCi, il diesel che inquina meno

I nuovi motori “Blue dCi” vantano gli ultimi sistemi di riduzione delle emissioni inquinanti. Posizionato nel sistema di scarico, il catalizzatore di ossidazione comprenderà da oggi la tecnologia di “riduzione catalitica selettiva” (SCR). Dall’avvento della norma Euro 6B e fino ad oggi, questa tecnologia era stata utilizzata dal Gruppo Renault per i suoi veicoli commerciali. Funzionando con una soluzione a base di urea (Adblue), consente, oltre a una maggiore eliminazione delle emissioni di biossido di azoto (NOx), anche una migliore efficienza e performance del motore. Renault introdurrà questa tecnologia su Kadjar (da 23.150 euro) e Mégane (da 21.250 euro).

Le novità Dacia

Dacia coinvolgerà Nuovo Duster, Lodgy e Dokker dotando tali modelli di questo sistema con il motore 1.5 Blue dCi, da 75, 95 e 115cv. Mentre si registra sul nuovo Duster anche l’attivo della motorizzazione 1.6 GPL 115cv, che rientra nei nuovi standard di omologazione Euro 6D-Temp acquisendo pertanto nuovi livelli di emissioni e consumi. In continuità con il resto della gamma, la motorizzazione GPL 1.6 115 cv viene offerta al prezzo estremamente competitivo di +500€ rispetto al corrispondente motore benzina. Dunque il nuovo Dacia Duster 1.6 GPL 115cv sarà disponibile con prezzi a partire da 13.350€.