News

I sistemi di sicurezza obbligatori dal 2021

La proposta della Commissione Europea prevede l'introduzione obbligatoria di 9 dispositivi di sicurezza

nissan-pulsar-n-vision-safety-shield-main-picture.jpg.ximg.l_full_m.smart

L’Unione Europea fa un passo in avanti per quanto riguarda la sicurezza stradale, con l’obiettivo di rendere le auto in circolazione sempre più sicure. Con questo proposito, a partire dal 2021, la Commissione Europea ha proposto di far diventare obbligatorio, sulle nuove auto che arriveranno sul mercato, un pacchetto di sistemi di sicurezza. Secondo gli analisti grazie a questo provvedimento si potrebbe arrivare a salvare la vita a 10.500 persone ed evitare 60.000 feriti l’anno. Quali sono, quindi, i dispositivi di sicurezza che presto potremmo vedere su tutte le nuove auto in circolazione?

Frenata d’emergenza automatica

Questo dispositivo, già di serie su gran parte degli ultimi modelli sbarcati sul mercato, si basa su un sistema di radar, sensori e telecamere con riconoscimento di immagini, identifica gli ostacoli sulla strada e permette all’auto di frenare in maniera automatica nel caso in cui il guidatore sia distratto.

Rilevatore della stanchezza e dell’attenzione del guidatore

Questo sistema mantiene sotto controllo alcune azioni sospette del guidatore, come i movimenti del volante e il contatto ripetuto delle ruote con la linea continua sulla carreggiata. Nel caso in cui il guidatore si dimostra effettivamente stanco o poco attento, interviene un segnale visuale e acustico che, in alcuni casi, si mantiene attivo fino a quando l’auto non viene arrestata.

Etilometro

Questa soluzione prevede l’installazione di un etilometro all’interno dell’auto per mettere a conoscenza, in ogni momento, il guidatore sul suo stato di sobrietà. In alcuni casi potrebbe intervenire impedendo di avviare il motore dell’auto nel caso in cui rilevasse un tasso alcolico eccessivo nel guidatore.

Scatola nera

La Commissione europea ha proposto anche l’installazione obbligatoria della scatola nera, un dispositivo in grado di registrare diverse situazioni durante la circolazione dell’auto, come ad esempio la velocità, l’uso o meno delle cinture di sicurezza, etc, in modo da registrare un profilo dell’auto, del guidatore e delle circostanze che possono arrivare a causare un incidente.

Segnalazione della frenata d’emergenza

È probabilmente uno dei sistemi di sicurezza più facili da introdurre sulle auto e che avvisa, attraverso l’attivazione delle luci d’emergenza, quando avviene una frenata improvvisa.

Sistemi di protezione dei passeggeri, pedoni e ciclisti

Senza entrare nello specifico, la Commissione Europea proporrà anche la standardizzazione di sistemi che aiutano a proteggere i passeggeri, i ciclisti e i doni. Verranno proposti anche miglioramenti per i sistemi di frenata e per le cinture di sicurezza. Uno degli aspetti su cui si porrà particolare enfasi sarò ad esempio l’adozione di parabrezza sicuri che possano evitare danni maggiori in caso di investimento.

Cruise control intelligente, con riconoscimento della segnaletica

La proposta include anche il cruise control adattivo, che regola automaticamente la velocità dell’auto in base a quella dell’auto che la precede, ed è in grado di regolare la velocità in base anche ai limiti imposti dalla segnaletica stradale.

Mantenimento della corsia

Questo è un altro dei sistemi di sicurezza delle auto moderne che prevede un avviso in caso in cui il guidatore cambi di corsia senza attivare gli indicatori di direzione e, in molti casi, è anche già in grado di correggere automaticamente la traiettoria per riportare l’auto nella sua corsia.

Telecamere per i parcheggio rilevamento degli ostacoli

Oltre ad aiutarci ad evitare ostacoli , le telecamere per il parcheggio e i sistemi di sensori posteriori possono evitare anche pericolosi investimenti di pedoni.

News

Guida autonoma, i livelli: da 0 a 5

La classificazione della SAE - Society of Automotive Engineers