News

Suzuki Vitara, il SUV per eccellenza si rinnova per il 2019

Piccoli aggiornamenti dentro e fuori per il SUV della Casa giapponese, proposto con prezzi a partire da circa 20.000 euro

La quarta generazione della Suzuki Vitara (lanciata nel 2015) si rinnova in vista del 2019 affinando le doti estetiche e tecniche, senza però perdere l’identità che l’ha resa celebre dal 1988 ad oggi. È ordinabile con prezzi di listino a partire da 20.980 euro, ed è disponibile al lancio con una promozione dedicata che consentirà, in caso di permuta o rottamazione, di acquistarla con il nuovo motore 1.0 BOOSTERJET a 17.900 euro, con trasmissione 2WD, o a 20.900 euro con trasmissione 4WD ALLGRIP Select, inclusiva quindi di tutti i sistemi di guida semi-autonoma.

Novità dentro e fuori

Dal punto di vista estetico spicca un frontale aggiornato con accenti cromati nella mascherina a cinque feritoie, un elemento cromato nella parte inferiore della griglia, un nuovo skid plate posto nella parte inferiore del paraurti, nuovi gruppi ottici posteriori al LED dal design 3D e una gamma colori che vede l’ingresso delle tinte bicolore inedite: lo sportivo e vivace Giallo Tibet metallizzato e l’elegante e sofisticato Grigio Glasgow metallizzato. Entrambi abbinati al tetto nero metallizzato. Dentro troviamo materiali di alta qualità, nuovi inserti soft touch, nuovo motivo geometrico sul pannello della plancia, sedili dal rivestimento scamosciato con cuciture a vista e un bracciolo centrale con vano portaoggetti integrato. Tra le altre cose spiccano l’orologio ridisegnato, il sistema di infotainment My Drive con LCD a colori da 4,2” che permette di apprezzare meglio le animazioni relative alle varie modalità della trazione integrale ALLGRIP Select e del sistema Hill Descent Control.

Motori e allestimenti

La nuova Vitara offre su tutta la gamma il sistema 4WD ALLGRIP Select, mentre per quanto riguarda i propulsori, in aggiunta all’apprezzato motore turbo a iniezione diretta 1.4 BOOSTERJET da 140 cavalli, entra in gamma il nuovo 1.0 BOOSTERJET da 112 cavalli. Entrambi i propulsori sono omologati secondo la nuova normativa Euro 6d-temp e testati secondo i nuovi e più severi standard di prova WLTP (Worldwide Harmonised Light Vehicle Test Procedure). Disponibili sia il cambio manuale (5 marce in abbinamento al 1.0 BOOSTERJET, 6 marce per il 1.4 BOOSTERJET) che automatico 6 marce con comandi al volante. Tre invece sono gli allestimenti: Cool, Top e Starview. La dotazione di base prevede, tra le altre cose, clima automatico, schermo touchscreen 7”, Bluetooth®, compatibilità Android Auto®, Apple CarPlay® e MirroLink®, videocamera posteriore, cruise control, sedili riscaldati, fendinebbia, vetri privacy, 7 airbag e bracciolo centrale con un vano portaoggetti. Le versioni Top e Starview aggiungono: anabbaglianti LED con regolazione automatica dell’altezza, sedili in pelle scamosciata, sensori luce e pioggia, keyless start, keyless entry, scheda navigatore, sensori di parcheggio anteriori e posteriori, orologio analogico centrale in plancia, retrovisori con ripiegamento elettrico. Su STARVIEW è di serie il tetto apribile in vetro.

Sistemi di guida semi-autonoma

Come anticipato in apertura, la nuova Vitara porta con sé nuovi ed evoluti sistemi di guida semi-autonoma. Troviamo, dunque, il sistema di frenata di emergenza automatica con riconoscimento dei pedoni, il sistema “guidadritto”, che monitora eventuali superamenti involontari delle linee di mezzeria e le uscite di strada, aiutando il guidatore a riportare la vettura sulla traiettoria corretta e “restasveglio” che rileva la stanchezza del guidatore e lo avvisa. Ma anche “occhioallimite” che corrisponde al riconiscimento dei segnali stradali, “guardaspalle” che monitora l’angolo cieco, il “vaipure” che monitora le manovre in retromarcia grazie ai radar montati sulla parte posteriore.