News

Volvo lancia ‘M’, fornitore globale di servizi di mobilità Premium

Inizialmente il progetto sarà lanciato negli Stati Uniti e in Svezia, a partire dalla primavera del 2019.

Elettrificazione e guida autonoma sono, ormai si è capito, le parole d’ordine per entrare nel futuro dell’automotive. Ma per le Case automobilistiche che guardano avanti, tra gli obiettivi prioritari c’è anche l’espansione nel settore dei servizi legati alla mobilità.

Per Volvo questo si traduce in un target chiaro: diventare un provider di mobilità on demand, attraverso un servizio di car sharing online. A questo proposito la Casa svedese ha fondato ‘M’, una marca dedicata a questo tipo di servizi. Inizialmente il progetto sarà lanciato negli Stati Uniti e in Svezia, a partire dalla primavera del 2019.

Lo sviluppo della piattaforma sarà affidato alla Sunfleet, società di car sharing di proprietà Volvo, attiva in Svezia con una flotta di 1.700 vetture e mezzo milione di noleggi all’anno.

Bodil Eriksson, CEO di Volvo Car Mobility, ha spiegato che, con il progetto M, la Casa svedese vuole andare oltre i soliti servizi, proponendo un’offerta Premium come alternativa si servizi di car sharing a basso costo.

Stoccolma sarà la città in cui partirà il progetto pilota il prossimo autunno. Va ricordato, infine, che proprio il marchio Volvo è stato uno dei pionieri nel campo della mobilità alternativa con la app Care by Volvo e programmi di abbonamenti mensili “all inclusive” per auto come la XC40 e la futura Polestar 1.

Anteprime

Polestar 1: il debutto con una coupé da 600 CV

Il nuovo marchio indipendente di Volvo svela la 2+2 ibrida sportiva che arriverà nel 2019