Auto Sportive

Auto Sportive Usate: Ford Focus RS Mk2

Muscolosa, arrogante, rumorosa e coinvolgente: oggi si trova attorno ai 20.000 euro

di Francesco Neri -

Una sportiva a trazione anteriore con più di 300 CV? Follia. Questo è quello che pensai nel 2009, quando Ford presentò la Focus RS Mk2, una belva da 300 CV messi a terra con la sola trazione anteriore. La prima Focus RS, dotata di un motore turbo 2.000 cc da 220 CV, non era famosa per la sua immensa trazione, e nemmeno per la sua guidabilità. Come fa, allora, una Focus a trazione anteriore con un motore 2,5 litri cinque cilindri turbo da più di 300 CV, ad essere lontanamente guidabile?
La risposta è tuttavia semplice: differenziale autobloccante meccanico Quaife e un sistema di sospensioni anteriore (con schema McPherson) denominata “RevoKnuckle” che rende più facile il lavoro delle ruote, senza strattonare il volante con violenza. Molto bene, ma com’è questa Focus in pratica? Vistosa, per cominciare; quasi goffa nella sua sfacciataggine. Alettone, parafanghi, estrattore, doppio scarico: la Focus grida al mondo di essere una RS. Ma il look è così volgare da sembrare una rivisitazione tuning non approvata dalla Casa, nel bene e nel male. A me non dispiace quel look da teppista tedesca, e non disdegno nemmeno quel colore verde brillante. Gli interni non sono così speciali, anzi, oltre a qualche targhetta e a qualche pannello in finto carbonio – veramente kitch – sembra un normale Focus. Ma una volta che si gira la chiave, diventa “lui” il vero protagonista.

DAMMI IL CINQUE

Il motore cinque cilindri turbo della Ford Focus RS Mk2 proviene da quello della Focus ST e della Volvo C30 T5, ma gli ingegneri Ford hanno lavorato sui pistoni, sull’albero a camme, sulle bielle e sulle camme, sulla fasatura variabile e sulla pressione del turbo, che arriva fino a 1,4 bar. Un restauro completo.
Il risultato è una potenza al banco di 305 CV a 6500 giri e 440 Nm di coppia compresi tra i 2300 e i 5500 giri, abbastanza per lanciarla da 0 a 100 km/h in 5,9 secondi fino alla velocità massima di 264 km/h; numeri davvero impressionanti. Ma le cifre non bastano a descrivere la forza di questo motore. Il sound del cinque cilindri è rabbioso, dolce, quasi malinconico (ricorda l’Audi Quattro Sport del Gruppo B, anch’essa a cinque cilindri). Sbuffa, scoppia e urla, e voi non potete fare a meno di scoppiare a ridere per la sua esuberanza.

MUSCLE CAR EUROPEA

Tra le curve non è precisa e affilata come una Renault Mégane RS, ma ci sa fare. La trazione è buona (non ottima), ma comunque sufficiente a farvi divertire senza avere la sensazione di lottare contro un drago. Le reazioni al volante ci sono, ma sono minime, e comunque fanno parte del gioco e del divertimento. Sembra quasi di guidare una muscle car a trazione anteriore, ed è un complimento. È un’auto maschia, volgare e coinvolgente. L’assetto è rigido e offre sempre un buon controllo della vettura, ma non è marmoreo o inutilizzabile.
Lo sterzo è preciso e comunicativo quanto basta, mentre il cambio manuale a sei rapporti potrebbe essere più rapido, ma ha comunque una leva soddisfacente. È un’auto divertente, brillante, e molto veloce.

PREZZO

La Ford Focus RS Mk2 è un’auto di culto, e per questo non viene proprio svenduta: sul mercato dell’usato si trova a circa 20.000 euro; quasi tutti gli esemplari sono in ottime condizioni e poco chilometrati. Tuttavia il rapporto prezzo-divertimento è uno dei migliori sul mercato dell’usato. È un’auto veloce, vistosa, speciale, e anche utilizzabile tutti i giorni, a patto che abbiate abbastanza soldi da investire in benzina. Ma ne vale la pena.