Tuning

Donald Trump inaugura la nuova “The Beast”

L'Amministrazione statunitense rinnova la limousine presidenziale, a prova di bomba

“The Beast” (La Bestia) è l’appellativo che, negli anni, si è conquistata la limousine presidenziale degli Stati Uniti. Proprio in questi giorni il 45° presidente americano ha inaugurato la sua nuova auto blindata. L’Amministrazione di Washington ne aveva ordinate 12 nel 2014 e finalmente sono state consegnate da Cadillac che si è incaricata della produzione.

I dati, come sempre, non deludono le aspettative: pesa 9.000 kg ed è basata sul telaio di un Chevrolet Kodiak, un camion di General Motors. I servizi segreti statunitensi, per questioni di sicurezza, non hanno ovviamente offerto dati specifici sulla nuova The Beast ma qualche numero è comunque filtrato.

Lo spessore della carrozzeria, ad esempio, dovrebbe raggiungere, almeno, i 20 centimetri, 11 centimetri sarebbe invece lo spessore dei finestrini, a prova di proiettile. Con tutto questo materiale, una porta peserebbe come quella di un boeing 757.

L’abitacolo è completamente isolato in modo da garantire la massima sicurezza ai passeggeri, anche in caso di attacco con armi chimiche.

La nuova limousine di Donald Trump è inoltre dotata di armi per la difesa come le maniglie delle portiere elettrificate, il diffusore di gas lacrimogeno e un generatore di fumo.

Non manca, a bordo, un frigorifero con riserve ematiche compatibili con il sangue del Presidente e un kit medico degno di una sala operatoria.