Primo contatto

Audi A4 Avant g-tron: metano premium

Abbiamo guidato l'Audi A4 Avant g-tron: la variante a metano della raffinata station wagon di Ingolstadt permette di percorrere 100 km con meno di 5 euro

Comfort
Silenziosa e comoda, difficile chiedere di più.
Costi
La qualità si paga (48.150 euro per la S tronic S line edition da noi guidata) ma con meno di 5 euro di metano si possono percorrere 100 km.
Piacere di guida
Rassicurante nelle curve (come le A4 non "gassate"). Il motore 2.0 turbo da 170 CV spinge bene.
Ambiente
L'Audi A4 Avant g-tron con il cambio automatico S tronic a doppia frizione emette solo 102 g/km di CO2.

L’Audi A4 Avant g-tron – variante a metano della station wagon media più amata dagli italiani – è l’auto ideale per chi cerca un mezzo in grado di offrire costi di gestione uguali a quelli di un diesel (anzi, persino più bassi) ma non vuole rischiare di essere colpito in futuro dai blocchi del traffico (sempre più severi nei confronti delle vetture a gasolio).

In questo primo contatto abbiamo avuto modo di guidare la variante più costosa dell’Audi A4 Avant g-tron a metano: quella dotata del cambio automatico S tronic a doppia frizione nel raffinato allestimento S line edition. Scopriamo insieme i (tanti) pregi e i (pochi) difetti della versione “gassata” della station wagon media di Ingolstadt.

Audi A4 Avant g-tron logo g-tron

Quattro serbatoi e tanta autonomia

L’Audi A4 Avant g-tron monta quattro serbatoi in CFRP (polimeri rinforzati con fibra di carbonio) e fibra di vetro che possono contenere 19 kg di metano. Rubano un po’ di spazio al bagagliaio (415 litri che diventano 1.415 quando si abbattono i sedili posteriori, le varianti “sgasate” rispondono con 505/1.510 litri) ma garantiscono un’autonomia di 500 km (dichiarata) con un pieno di gas naturale.

Non si può scegliere se viaggiare a metano o a benzina: finché c’è gas si va avanti con quello, altrimenti (quando restano meno di 0,6 kg e la pressione di funzionamento scende sotto i 10 bar) interviene il serbatoio di benzina di 25 litri che consente di percorrere altri 450 km (dichiarati).

Poca spesa, tanta resa

I consumi dichiarati dell’Audi A4 Avant g-tron S tronic protagonista del nostro primo contatto? 3,8 kg di metano ogni 100 km. Nella realtà adottando uno stile di guida tranquillo è possibile percorrere 100 km spendendo meno di 5 euro.

Un risultato niente male per la station wagon teutonica, dotata di un motore 2.0 turbo TFSI da 170 CV e 270 Nm di coppia in grado di offrire una spinta corposa già sotto i 2.000 giri e prestazioni quasi da sportiva (8,4 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h).

Più comoda che sportiva

Per quanto riguarda il resto l’Audi A4 Avant g-tron a metano è identica alle versioni a benzina e diesel già in listino: una station wagon comoda e costruita con cura caratterizzata da un assetto non troppo rigido e da un abitacolo ottimamente insonorizzato.

Più adatta alla guida rilassata che a quella aggressiva (merito di un comportamento stradale rassicurante nelle curve e di un cambio automatico S tronic a doppia frizione a sette rapporti molto fluido nei passaggi marcia), rappresenta un’ottima alternativa alle classiche familiari a gasolio, sempre più bersagliate dai blocchi del traffico.

La qualità si paga

L’Audi A4 Avant g-tron S tronic S line edition oggetto del nostro primo contatto ha un prezzo molto alto – 48.150 euro – unito ad una dotazione di serie buona ma non ricca: cerchi in lega da 18”, climatizzatore automatico trizona, cruise control, pacchetto S line exterior, sedili sportivi e sensori pioggia/luci.

Scheda tecnica
Motoreturbo benzina/metano
N. cilindri/cilindrata4/1.984 cc
Potenza125 kW (170 CV) a 4.450 giri
Coppia270 Nm a 1.650 giri
Trazioneanteriore
Velocità max221 km/h
Acc. 0-100 km/h8,4 s
Consumo urb./extra/medio19,6/32,3/26,3 km/kg metano (14,1/21,7/18,2 km/l benzina)
Dimensioni4,73/1,84/1,43 metri
Passo2,82 metri
48.150 euro