Primo contatto

Mercedes-Benz Classe A 2018, al volante della più tecnologica della famiglia

La quarta generazione della Classe A rivede le forme, lo spazio interno e soprattutto adotta inedite tecnologie. Parte da 30.000 euro

di Francesco Irace -

È più moderna, affilata, aerodinamica, ma soprattutto è ancora più confortevole e tecnologica. La nuova Classe A 2018 di Mercedes-Benz ridefinisce il concetto di lusso e sportività in chiave moderna, rivedendo le sue forme e integrando i sistemi più innovativi di ausilio alla guida, di sicurezza e di intrattenimento (che la Casa tedesca lancerà più avanti su tutta la gamma auto). Le prime due generazioni, ve le ricorderete, avevano la forma da piccola monovolume. La terza ha introdotto un nuovo linguaggio stilistico, trasformando la Classe A in una compatta a due volumi. E la quarta ha affinato gli artigli puntando su un pubblico esigente e sempre più attento al tech e al futuro. Viene proposta da maggio con prezzi che partono da circa 30.000 euro e sono destinati a superare abbondantemente i 40.000.

“Hey Mercedes”, qual è il tuo punto debole?

La nuova Mercedes-Benz Classe A 2018 ha ora un passo più generoso, che ha consentito un aumento dell’abitabilità: maggiore spazio per gomiti, spalle e testa dei passeggeri. Il baule ha guadagnato 29 litri, arrivando a quota 370 litri. In quattro si sta comodi, in cinque decisamente meno. Lo spazio riservato ai bagagli contenuto; il rapporto tra lunghezza totale (la Classe A misura 4,42 metri) e volume del bagagliaio è forse il suo punto debole. Ma la nuova Classe A non è un’auto da famiglia e probabilmente non vuole esserlo. Piuttosto si rivolge ad un pubblico mediamente giovane che cerca lusso, eleganza e soprattutto tecnologie che facciano dimenticare lo smartphone.

Sì perché la novità più importante, se vogliamo, riguarda proprio l’inedito sistema MBUX (Mercedes-Benz User Experience) di ultima generazione abbinato ai due display da 7’’ (in opzione possono arrivare a 10,25’’) e al nuovo sistema Linguatronic che permette di utilizzare i comandi vocali semplicemente utilizzando la chiave “Hey Mercedes”. Potremmo definirlo la versione molto evoluta di SIRI, l’assistente vocale dei nostri iPhone. Le frasi “Hey Mercedes portami al mare”, oppure “fa caldo”, o ancora “torniamo a casa”, attiveranno le diverse funzioni finalizzate a soddisfare le richieste.

Credits:

Imparare dalle abitudini

E non finisce qui. Perché questo sistema è dotato di una intelligenza artificiale capace di imparare nel tempo le azioni, memorizzando le abitudini e suggerendo talvolta cose che si è soliti fare, negli orari abituali. Fantascienza? No, realtà. Senza dimenticare che per la prima volta Classe A può viaggiare in modalità parzialmente automatica. Pensate che il cruise control adattivo “Distronic” è in grado di “dialogare” con il navigatore, adeguando la velocità alle curve/incroci/rotonde che l’auto si appresta ad affrontare. A completare il quadro dei sistemi di sicurezza ci pensano infine il sistema di assistenza attiva nella frenata di emergenza e il sistema di assistenza attiva al cambio di corsia. Insomma, da questo punto di vista, c’è tutto ciò che si può desiderare oggi su un’auto.

Credits:

Benzina 1.3 da 163 CV e diesel 1.5 da 116 CV

Sulle strade di Spalato e dintorni ho avuto modo di provare il nuovo motore 1.3 da 163 CV benzina e il 1.5 diesel da 116 CV, entrambi sviluppati a quattro mani con Renault. Il primo si è rivelato meglio del previsto: ha carattere, spinge bene ed è abbastanza lineare, e non consuma nemmeno molto (6,1l/100km in media). Il secondo è un’evoluzione di un propulsore di grande successo, è perfetto, non c’è altro da aggiungere. Ah, se state pensando che magari 116 CV siano pochi per quest’auto, vi sbagliate.

Tra le curve la Classe A si guida molto bene. Lo sterzo è abbastanza preciso ed è “settato” prevalentemente per garantire un buon comfort di guida. Puntuale, tagliente e anche molto equilibrata, entra in curva adeguandosi perfettamente a qualsiasi stile di guida, complice l’ottimo lavoro svolto dalle sospensioni elettroniche. Non è pensata per andar forte, ma all’occorrenza sa farlo. Il meglio di sé lo offre però quando ci si lascia cullare, come su un tappeto volante. “Avvolti” dal silenzio…

Credits:

Scheda Tecnica

Dimensioni4.419x1.796x1.440 mm
Bagagliaio370 litri
Motore1.5 da 116 CV e 260 Nm
Accelerazione da 0 a 100 km/h 10,5 secondi
Consumo medio4,5l/100km