Primo contatto

Nuova Audi A6 Avant 40 TDI: station non plus-ultra

Audi infarcisce la sua station di alta gamma di lusso e tecnologia

di Francesco Neri -
COMFORT
Eccellente. L’abitabilità rispetto al vecchio modello migliora in maniera sensibile, gli ammortizzatori adattivi fluttuano anche sulle asperità peggiori.
PIACERE DI GUIDA
È tutta molto “filtrata” - lo sterzo è un po’ da videogame - ma, tolto questo, si guida con due dita. Il differenziale sportivo e le quattro ruote sterzanti la rendono incredibilmente agile.
PREZZO I COSTI
Lusso e tecnologia ovviamente costano cari. I prezzi partono da 56.250 euro. La 40 TDI consuma è davveri poco assetata.

Finalmente arriva la nuova Audi A6 Avant. Dopo un assaggio della versione berlina in Portogallo, attendevo con ansia di vedere con miei occhi la più pratica (e la più apprezzata in Italia) versione Avant. Una station wagon di fascia alta, dedicata a chi cerca spazio, lusso e prestazioni, e soprattutto a chi preferisce una dinamica di guida che un SUV non è in grado di eguagliare.
Cosa c’è di nuovo, dunque? C’è più spazio, nonostante  la lunghezza sia la stessa della versione precedente: il passo cresce di 12 mm e raggiunge una lunghezza totale 2,92 metri. Così l’abitabilità interna guadagna ben 21 mm. Il bagagliaio rosicchia 14 mm in larghezza, ma la capacità di carico rimane la stessa: con “tutto giù”  il volume è di 1680 litri.
E infine il tetto panoramico ora ha una superficie così ampia e stirata (cresce ben del 30%) da fare invidia allo schermo di uno smartphone di ultima generazione.
Sull’Audi A6 Avant, come sulla Sedan, troviamo quattro tipi di assetto differenti: quello base, quello sportivo (ribassato di 40 mm), gli ammortizzatori regolabili, e le sospensioni pneumatiche adattive che permettono di variare l’altezza dell’auto.

Ma il vero plus dell’Audi A6 Avant è il sistema di sterzo dinamico, che permette alle ruote posteriori di ruotare “contro fase” fino a 60 km/h e “in fase” sopra quella soglia, così da rendere incredibilmente agile l’auto alle basse velocità (ha lo stesso raggio di sterzata di un’Audi A3 Sportback) e più stabile alle alte.
Tre le motorizzazioni al lancio: la 40 TDI con motore quattro cilindri 2,0 litri da 204 CV, la 45 TDI con motore V6 3,0 litri da 231 CV, e la 50 TDI con motore sempre 3,0 litri ma da 286 CV. I cambi invece si dividono due: S Tronic a 7 rapporti doppia frizione per la 40 TDI quattro cilindri,  Tiptronic a 8 marce per i 3.0 diesel, che include anche la trazione integrale con differenziale autobloccante centrale.

DESIGN E INTERNI

Dal vivo la nuova Audi A6 Avant appare più imponente e… costosa. Sembra appartenere a un segmento addirittura superiore. La griglia anteriore è davvero enorme e tagliata con l’accetta, e il cofano è più bombato. Poi c’è questo nuovo posteriore, vagamente “Porsche” nei lineamenti, con questa linea cromata orizzontale che collega i due nuovi gruppi ottici, che riprendono la forma spigolosa di quelli della precedente versione, ma questa volta in maniera più morbida.
Quello che mi lascia a bocca aperta però è la dimensione abnorme dei passaruota, così grandi da far sembrare i cerchi da 19 pollici dei miseri 16”, e quelli da 20” appena giusti. Una soluzione che invoglia il cliente a spendere, del resto.
Ma passiamo agli interni: high-tech e minimal dentro l’Audi A6 Avant si sposano alla perfezione. La plancia è imponente, assemblata con cura maniacale e arricchita con materiali pregiati che compongono scalini e “cassetti” di magnifico design.
Oltre all’Audi Virtual Cockpit (la strumentazione digitale personalizzabile) troviamo due schermi touch: uno da 10,1” che racchiude quasi tutte le funzioni, e uno da 8,6” che racchiude i comandi del clima.

UN QUATTRO CILINDRI CHE VUOL FARE IL SEI

Abbiamo guidato la versione 40 TDI, che, nonostante il numero fuorviante, monta un 2,0 litri quattro cilindri diesel mild hybrid (tecnologia che troviamo su tutte le motorizzazioni della A6) con un sistema di corrente da 48 volt. Il propulsore produce un totale di 204 CV e 400 Nm di coppia ed è abbinato alla trazione anteriore (nel 2019 arriverà anche la trazione quattro).

Anche con le sole due ruote motrici, l’Audi A6 Avant si muove agile e leggera per essere lunga 4,94 metri e larga 1,89. In modalità comfort le sospensioni ingoiano egregiamente le asperità e lo sterzo è così leggero da sembrare scollegato. La vera sorpresa però è il tiro del quattro cilindri: i CV sembrano ben più di 204, e la verve con cui la lancetta digitale rincorre la zona rossa è sorprendente. Il cambio S Tronic poi è molto bravo a tenere la marcia giusta per la situazione giusta. È tra i più rapidi doppia frizione sul mercato, e in quanto a dolcezza nei passaggi di marcia va davvero vicino ad un normale cambio a convertitore di coppia. Nella guida rilassata poi c’è abbastanza coppia per non rimpiangere il 3.0 V6, anche se la spinta (e il suono) della versione 50 TDI sono senza dubbio più adatti ad una station di lusso.

Se avete il piede pesante, poi, la modalità Dynamic vi permette di tendere l’auto quanto basta per ridurre il rollio e di eccitare il cambio. In curva l’Audi A6 Avant è davvero a suo agio: lo sterzo ha un peso maggiore in Dynamic ed è piuttosto preciso, ma sembra sempre un po’ da videogioco: il primo quarto è un po’ troppo vuoto per la guida sportiva. Ma questi sono dettagli. Nel misto fa cose davvero incredibili per la sua stazza, e con la trazione integrale e le quattro ruote sterzanti fa ancora meglio.
Gli ammortizzatori adattivi annullano quasi del tutto rollio e beccheggio nella guida sportiva, ma ignorano buche e dossi come se fossero fatti di panna.

PREZZO E ALLESTIMENTO

I prezzi della nuova Audi A6 Avant partono da 56.250 euro. Di serie troviamo i cerchi da 17”, i fari i full LED, i sedili in tessuto, i sensori di parcheggio e lane departure warning, il clima bi-zona, la radio MMI plus con MMI touch response e il cruise control. Le versioni Sport, Design e Business arricchiscono – di molto – l’equipaggiamento.

SCHEDA TECNICA

DIMENSIONI

Lunghezza494 cm
Larghezza189 cm
Altezza146 cm
Peso1785 kg
Bagagliaio565 -1680 litri

TECNICA

Motore4 cilindri turbo diesel 2,0 litri
Trazioneanteriore (o integrale)
Trasmissione7 marce automatico doppia frizione
Potenza204 CV tra 3750 e 4200 giri
Coppia400 Nm tra 1750 e 3500 giri

PRESTAZIONI

0-100 km/h8,3 secondi
Velocità massima241 km/h
Consumi4,9 l/100 km
Prezzo da 56.250 euro