Primo contatto

Nuova BMW Serie6 GT, lusso rialzato

Abbiamo provato la Serie6 GT 630d M Sport, la nuova GT rialzata bavarese

di Francesco Neri -
COMFORT
COMFORT Di altissimo livello. La BMW Serie6 GT è silenziosissima, comoda e offre ogni genere di lusso
PIACERE DI GUIDA
Con i “gadget” giusti, la Serie6 GT diventa agilissima. Il motore 3.0 diesel poi ha così tanta coppia da trainare una nave.
PREZZO
Il lusso e la tecnologia costano: i prezzi partono da 68.100 euro
CONSUMI
Nonostante la potenza e la massa, i consumi si attestano a soli 5,5 l/100 km

GT come Gran Turismo: la BMW Serie6 GT è un’auto che vuole tutto, e che offre tutto. Dinamica di guida, tanto spazio, tecnologia fantascientifica e una seduta rialzata che piace sempre di più. La base è la stessa delle BMW Serie7 e della Serie 5, e prende in prestito il meglio della tecnologia di entrambe. Di fatto sostituisce la vecchia BMW Serie5 GT, ma offre uno spazio maggiore e una dinamica di guida più sportiva. Anche se la prima differenza che si nota è il look: la BMW Serie6 GT è filante, con un muso che punta a terra e un posteriore tonico e rialzato.
L’auto ideale per un padre di famiglia che ama le gite fuori porta e che non vuole rinunciare a niente. Anche perché prezzi e motori sono da auto di lusso. Ma andiamo con ordine: in Italia sono disponibili quattro motorizzazioni, il 640i benzina da 320 CV, il 640d da 340 CV e il 630d da 320, 265 e 249 CV (quest’ultima una versione depotenziata per non superare il limite del superbollo.

COM’È

Lunga 5 metri e larga 1,9, la BMW Serie6 GT è una vera ammiraglia. Il passo è lungo tre metri, e quando si sale a bordo si vede: si sta comodissimi anche dietro, mentre il bagagliaio guadagna 110 litri in più, per un totale di 610 litri, 1.800 con i sedili abbassati. Anche la soglia di carico si è abbassata di qualche cm, e l’accesso è bello “quadrato” e regolare.
Naturalmente può essere infarcita di ogni genere di tecnologia, tra cui i sistemi di guida semi autonoma già visti su Serie5 e Serie7, tra cui mantenimento della corsia combinato al cruise control adattivo (che frena e riaccelera in un range che va da da 30 km/h fino a 200 km/h) frenata automatica d’emergenza, visuale notturna e comandi vocali, fisici e con le gesture del sistema d’infotainment. C’è pure la chiave che consente di parcheggiare l’auto (o tirarla fuori dal parcheggio) stando semplicemente in piedi a guardare. Optional, naturalmente.
I sedili posteriori sono regolabili elettricamente e, volendo, si possono avere anche due schermi posteriori per la gioia e l’intrattenimento dei passeggeri.

COME VA

La BMW Serie6 GT nasconde la sua stazza fin dalla prima curva. È vero che la nostra vettura è equipaggiata con il pacchetto Executive Drive (che include Active Steering, Dynamic Drive con barre antirollio attive, quattro ruote sterzanti e ammortizzatori ad aria) ma la sensazione è quella di guidare un’auto infinitamente più corta e decisamente più leggera. Il motore 3.0 diesel da 265 CV ha coppia da vendere (620 Nm sono davvero tanti) e il cambio ZF a 8 rapporti è preciso e puntuale come pochi cambi in commercio. Il volante cicciotto cela uno sterzo leggero e diretto, un piacere da manovrare, che non diventa troppo fisico nemmeno in modalità Sport. Qualsiasi sia la modalità scelta (Eco, Comfort o Sport), l’auto riesce a tenere alto il livello di comfort ma non è mai “molle” o pigra; sembra quasi di “volare” a 5 cm da terra. La nostra versione poi è dotata della trazione integrale xDrive, un bel vantaggio sui fondi scivolosi. È una trazione integrale ben tarata, che “tira” più sul posteriore in modo da rendere la guida più sportiva tra le curve e che non intacca minimamente il piacere di guida.
Con gli ammortizzatori pneumatici (optional da 2.000 euro) si può anche aumentare l’altezza da terra di 20 millimetri, oppure abbassarla di 10 millimetri.

PREZZI

La BMW Serie6 GT ha un prezzo di partenza di 68.100 euro, questo se volete la 630d con motore diesel 3,0 litri depotenziato a 249 cavalli, una versione pensata per evitare di pagare il superbollo. Ma volendo con la stessa cilindrata si possono avere anche gli step da 265 CV e 320 CV. Con le motorizzazioni benzina più potenti (640i) è comunque facile superare gli 87.000 euro.