Primo contatto

Peugeot 3008 e 5008: ora con il cambio automatico EAT8

Sulla gamma SUV Peugeot arriva il cambio EAT8 a 8 rapporti, più rapido ed efficiente

di Francesco Neri -

Peugeot festeggia i suoi successi nel segmento dei SUV con un semestre da record: +8% rispetto al 2017 e 70.000 auto vendute, con una quota di mercato del 5,8%; trenta di queste settantamila unità sono SUV. Ed è quindi giusto festeggiare “ragalando” il cambio automatico EAT8 alle SUV medie di Casa, Peugeot 3008 e Peugeot 5008.

La Peugeot 3008 vanta già una lunga scia di successi: primo SUV eletto auto dell’anno, 40 premi internazionali, una lista d’attesa (in Italia) che ha raggiunto anche gli otto mesi, e 40.000 vetture vendute fino ad ora dal 2016. La cosa interessante è che più dell’80% delle 3008 vanta allestimenti alti di gamma, il 91% sono diesel e il 56% hanno il cambio automatico.
Numeri positivi anche per la Peugeot 5008 che, sebbene sia orientata verso una target più di nicchia (è disponibile anche con i 7 posti), è già la SUV più venduta nel suo sotto-segmento.

Oltre al cambio EAT8 arrivano anche nuove motorizzazioni: il diesel 1.5 BlueHDi da 130 CV e il 1.2 PureTech benzina da 130 CV.

PIÙ MARCE, MANO PESO

Il cambio automatico EAT8 non è semplicemente un EAT6 aggiornato, ma un cambio tutto nuovo.
È più leggero di 2 kg, è più reattivo e compatto, e grazie ai due rapporti in più riesce a sfruttare meglio il motore; il che significa una risposta più pronta e consumi ridotti (la Casa dichiara una riduzione fino al 7% rispetto all’EAT6). Ma non solo: Peugeot dichiara che grazie alle nuove logiche di cambiata migliora anche la fluidità di marcia.
E infine c’è anche un sistema Start&Stop “furbo” che spegne la vettura già 20 km/h, in modo da risparmiare il più possibile ogni volta che ci si ferma. Sulla carta il nuovo cambio EAT8 sembra un bel passo avanti, sarà lo stesso su strada?

EAT8 e 5008

Abbiamo provato il cambio automatico EAT8 sulla Peugeot 5008 con la nuova motorizzazione 1.5 BlueHDi 130 CV. Il nuovo motore vanta 100 cc in meno del precedente 1,6 litri, ma grazie alle 16 valvole ha un miglior allungo e ha una coppia più spalmata per tutto l’arco di giri. È davvero brillante, più che sufficiente per spostare la Peugeot 5008 con agilità. Anche perché il nuovo cambio risulta subito più rapido e svelto, ed è sempre nel regime giusto.

Nonostante sia un convertitore di coppia, ha quasi la stessa rapidità di un cambio a doppia frizione nel salire e scendere di marcia, ma è più morbido in partenza e dolce alle basse velocità.
Anche in modalità manuale (che si può attivare momentaneamente toccando i paddle quando si utilizza la modalità automatica, o definitivamente se si preme sul pulsante “M” sulla console) l’EAT8 risulta sempre puntuale e reattivo.

Per quanto riguarda la guida, ritroviamo la “solita” morbidezza dei comandi della 5008 (e della 3008). Lo sterzo è leggero e diretto (grazie al diametro ridotto del volante) e l’assetto è morbido sulle buche ma non sprofondo in un tremendo rollio in curva. Trasmette un grande senso di agilità, tanto che sembra di guidare un’auto estremamente più piccola.
L’abbinamento motore-cambio dunque aumenta sensibilmente il piacere di guida delle due SUV Peugeot, migliorando anche qualcosa in termini di consumi, che non fa mai male.

PREZZO

Il cambio EAT8 è disponibile ad un sovrapprezzo di 1.950 euro, mentre è di serie sulle motorizzazioni top di gamma.