Primo contatto

Peugeot 508: quasi coupé

Abbiamo guidato la nuova Peugeot 508: la seconda generazione della berlina francese si presenta sul mercato con il portellone e con un design sexy che strizza l’occhio al mondo delle coupé ma le forme sportive penalizzano lo spazio a disposizione dei passeggeri posteriori

Comfort
I passeggeri posteriori più alti hanno poco spazio per le gambe e la testa.
Costi
La Peugeot 508 BlueHDi 180 GT del nostro primo contatto ha un prezzo piuttosto alto (45.150 euro).
Piacere di guida
Un giusto compromesso tra divertimento e comfort.
Ambiente
Il propulsore turbodiesel da 177 CV emette 124 g/km di CO2.

La seconda generazione della Peugeot 508 è molto diversa dall’antenata: nei contenuti (ora ha il pianale EMP2, lo stesso adottato dalla Citroën C4 SpaceTourer) e nel design.

La nuova berlina francese a cinque porte strizza l’occhio al mondo delle coupé con uno stile sexy che cattura gli sguardi e alcune “chicche” da sportiva DOC come l’altezza ridotta (solo 1,40 metri) e i finestrini senza cornici. Nel nostro primo contatto abbiamo potuto guidare la versione BlueHDi 180 GT dell’affascinante “segmento D” transalpina: scopriamo insieme i suoi pregi e difetti.

Peugeot 508 bagagliaio

Bagagliaio da berlina, abitacolo da coupé

Nonostante le forme sportive gli ingegneri Peugeot sono riusciti a ricavare un buon bagagliaio sulla 508: un vano di 487 litri (che diventano 1.537 quando si abbattono i sedili posteriori) accessibile attraverso un pratico portellone.

Non altrettanto spazioso l’abitacolo, rifinito con estrema cura (materiali ottimi, assemblaggi impeccabili e una grande sensazione di qualità percepita) ma anche poco spazioso per le gambe e la testa dei passeggeri posteriori più alti.

Peugeot 508 interni

Come si guida

La nuova Peugeot 508 analizzata nel nostro primo contatto non è solo sportiva nello stile ma anche nella posizione di seduta (molto bassa e avvolgente). I comandi sono quasi tutti ergonomici: si rischia di fare confusione solo nella zona alla sinistra del volante, dove sono concentrati in pochi centimetri la levetta degli indicatori di direzione, la paletta del cambio per scalare le marce e i pulsanti del cruise control.

L’ipercollaudato motore 2.0 turbodiesel BlueHDi da 177 CV e 400 Nm di coppia (già visto su 308, 3008 e 5008) regala una spinta corposa oltre i 2.000 giri ed è abbinato al cambio automatico EAT8, una trasmissione a 8 rapporti (convertitore di coppia) che regala passaggi marcia fluidi.

Nelle curve la Peugeot 508 soddisfa pienamente le esigenze di chi vuole un mezzo piacevole da guidare ma anche rassicurante: merito del sistema Active Suspension Control (sospensioni ad ammortizzamento variabile pilotato) che adatta gli ammortizzatori a qualsiasi situazione. A questo si aggiungono uno sterzo sensibile (unito ad un volante piccolo che coinvolge come pochi altri) e prestazioni in linea con la concorrenza: 235 km/h di velocità massima e 8,3 secondi sullo “0-100”. I finestrini senza cornici sono affascinanti e scenografici ma generano qualche fruscio (niente di preoccupante, sia chiaro) alle alte velocità.

Peugeot 508 cruscotto

Sempre sicura

Abbaglianti automatici, airbag frontali, laterali e a tendina, assistente per le partenze in salita, attacchi Isofix, cofano attivo per sicurezza pedoni, cruise control adattivo, Driver Attention Alert (sistema che valuta lo stato di vigilanza del conducente), frenata automatica, Lane Positioning Assist (mantiene il veicolo all’interno della carreggiata nel punto desiderato dal conducente) monitoraggio angolo cieco, monitoraggio pressione pneumatici e riconoscimento avanzato segnali stradali. Questa è la dotazione di sicurezza della Peugeot 508 guidata nel nostro primo contatto: può bastare?

Peugeot 508 frontale

Prezzo e costi

La Peugeot 508 BlueHDi 180 GT guidata nel nostro primo contatto ha un prezzo un po’ alto (45.150 euro) abbinato ad una dotazione di serie importante: cerchi in lega da 18” bi-ton diamantati, climatizzatore automatico bizona, decori plancia di bordo e pannelli delle porte in legno Zebrano, fari full LED, impianto Hi-Fi Focal, interno in misto Alcantara/Pelle Sellier Nero Mistral, Keyless System, navigatore, pedaliera sportiva in alluminio, portellone Hands-Free, radio Android Auto Apple CarPlay Bluetooth jack Mp3 con 2 prese USB per i passeggeri anteriori e 2 per quelli posteriori, sedili anteriori certificati AGR riscaldati con regolazione elettrica lombare ed inclinazione seduta (con cuscino seduta estendibile), sensori di parcheggio anteriori e posteriori con retrocamera 180° e volante in pelle Pieno Fiore con logo GT. In tutto questo ben di Dio sorprende dover pagare a parte accessori come la ricarica wireless per smartphone (120 euro) e il ruotino di scorta (200 euro).

I consumi sono un po’ alti (21,3 km/l dichiarati, sempre sopra quota 15 guidando in modo normale, tra 10 e 15 nel traffico con accelerazioni e ripartenze) e la garanzia è di soli due anni a chilometraggio illimitato (il minimo di legge).

Scheda tecnica
Motoreturbodiesel
N. cilindri/cilindrata4/1.997 cc
Potenza130 kW (177 CV) a 3.750 giri
Coppia400 Nm a 2.000 giri
Trazioneanteriore
Velocità max235 km/h
Acc. 0-100 km/h8,3 s
Consumo medio21,3 km/l
Dimensioni4,75/1,86/1,40 m
Passo2,79 m
45.150 euro