Prova su Strada

Peugeot 508 BlueHDi 180 CV GT EAT8

Abbiamo provato la nuova berlina di Peugeot nella versione GT con il motore 2.0 diesel da 180 CV

di Francesco Neri -

pagella

CITTÀ
7
/10
FUORI CITTÀ
7
/10
AUTOSTRADA
8
/10
VITA A BORDO
8
/10
PREZZO E COSTI
7
/10
SICUREZZA
8
/10
verdetto
7.5
/10

La Peugeot 508 sfoggia un look seducente e contenuti di primo ordine. Ottima la qualità degli interni e buona la dinamica di guida, sportiva senza sacrificare il comfort. Solo i passeggeri posteriori potrebbero volere qualche centimetro extra per la testa. La versione GT, poi, ha un allestimento completo e, grazie al diesel BlueHDi da 180 CV abbinato al cambio automatico EAT 8, ha anche delle buone prestazioni. Il prezzo non è basso, ma l’allestimento è ricco, anche se, volendo, ci si potrebbe accontentare di uno intermedio e del motore da 160 CV

La Peugeot 508 è un’auto che si fa notare. Se il vecchio modello era timido e anonimo, questo dà l’impressione di essere il suo gemello palestrato. La berlinona infatti è si è trasformata in una vera e propria gran coupé: linea affusolata, frontale muscoloso, posteriore sottile e largo, e addirittura portiere prive di cornice, anche dietro.
I contenuti sono all’altezza delle aspettative: il telaio è nuovo (lo stesso EMP2 di 3008 e 5008), le sospensioni posteriori sono a bracci multipli (per una migliore dinamica di guida) e c’è tantissima tecnologia per quanto riguarda la sicurezza e il comfort.

Lo spazio è abbondante, ma i più alti dietro toccano il cielo con la testa. Il bagagliaio invece stupisce per capacità (487/1.537 litri) e grazie all’ampio portellone gode anche di un accesso molto comodo. Abbiamo provato la versione diesel top di gamma, la BlueHDi da 180 CV EAT8 GT, ma ci sono anche i diesel 1.5 da 131 CV (disponibile anche con il cambio manuale) e il 2.0 da 160 CV. Volendo c’è anche il 1.6 benzina da da 181 o 224 CV di potenza.

Richiedi un preventivo e una prova su strada

7
/10

CITTÀ

In città, della Peugeot 508 si apprezzano la dolcezza del cambio automatico EAT8 e l’ottima insonorizzazione. Gli ammortizzatori adattivi (di serie sulla GT) assorbono le asperità come morbidi cuscini nonostante i cerchi optional da 19”(di serie ci sono i 18″). Il motore 2.0 diesel, poi, è robusto ed elastico fin dai bassi regimi e aiuta a muovere la 508 con grande agilità.
Anche lo sterzo leggero e lo spazio di manovra ridottissimo aiutano parecchio nel traffico, ma le dimensioni da ammiraglia (è lunga 478 cm) la rendono difficile da parcheggiare.

7
/10

FUORI CITTÀ

Lo sterzo diretto e un setup perfetto delle sospensioni rendono la nuova Peugeot 508 bella da guidare anche nel misto. Gli ammortizzatori adattivi contengono benissimo il rollio senza però saltellare sulle buche come grilli. È davvero agile e pronta tra le curve, e non si lamenta nemmeno se maltrattata. Il motore 2.0 BlueHDi da 180 CV non ha un grande allungo, ma ha tanta coppia fin dai bassi regimi e spinge come un toro.
L’EAT 8 poi è un ottimo cambio, più rapido e dolce del precedente EAT6, ma non è perfettamente a suo agio nella guida sportiva nonostante la 508 offra la possibilità di cambiare i settaggi di motore, sterzo, cambio e sospensioni. I paddle fissi dietro al piantone, poi, sono troppo piccoli e posizionati troppo in alto.

8
/10

AUTOSTRADA

La Peugeot 508 è perfetta per i lunghi viaggi: il motore a 130 km/h gira silenzioso a meno di 2.000 giri, la seduta è comoda e i sistemi di assistenza alla guida sono vigili ed efficaci. Anche i consumi sono buoni: a velocità di crociera la media è di 16 km/l.

8
/10

VITA A BORDO

Il Peugeot i-Cockpit con la Peugeot 508 raggiunge standard di qualità davvero alti: legno, alluminio, plastiche morbide, impunture, plastiche dure di ottima fattura e assemblaggi fatti come si deve. Premium sarà anche una parola abusata per descrivere questo genere di qualità, ma questa volta è appropriata. La plancia, poi, è particolarmente ispirata: scavata e scolpita, con un tunnel centrale bello da vedere e da toccare, che sale e culmina con uno schermo touch da 10” formato cinema. Questo include la maggior parte delle funzioni dell’auto, ma grazie ai tastini “a pianoforte” si possono usare delle scorciatoie.

Difetti? Il volante piccolo e squadrato (misura 32 cm di diametro) copre sempre un po’ la strumentazione digitale da 12 pollici, mentre i passeggeri posteriori non sono comodissimi, soprattutto per quanto riguarda la testa. D’altronde la linea da coupé impone qualche restrizione.
Bella invece l’idea del portellone “intero” (ovviamente elettrico) per il bagagliaio, che rende l’accesso ancora più facile. Anche la capacità è generosa: 487-1537 litri.

7
/10

PREZZO E COSTI

La Peugeot 508 ha un prezzo di partenza di  poco superiore ai 30.000 euro, ma la GT diesel da 180 CV EAT8 parte da 45.150 euro.
L’allestimento è molto ricco, e include anche lo schermo da 10 pollici, lo stereo premium con 10 altoparlanti, gli ammortizzatori attivi e tutti i sistemi di sicurezza come il sistema di mantenimento della corsia e la frenata automatica con distance control.
Buoni i consumi: con una guida attenta si riescono a fare i 14-15 km/l tra autostrada, città e strade extraurbane.

8
/10

SICUREZZA

La lista dei sistemi d’assistenza alla guida è lunghissima e comprende il sistema di visione notturna Night-Vision System, la frenata automatica con rilevamento di pedoni e ciclisti, il cruise control adattivo con funzione Stop&Go, il sistema di mantenimento della corsia e il sistema di parcheggio automatico Full Park Assist con Flankguard.

SCHEDA TECNICA

DIMENSIONI

Lunghezza475 cm
Larghezza185 cm
Altezza140 cm
Bagagliaio487-1537 litri

TECNICA

Motore4 cilindri in linea diesel
Cilindrata1997 cc
Trasmissione8 marce con convertitore di coppia
Potenza177 CV a 3750 giri
Coppia400 Nm a 2.000 giri

PRESTAZIONI

0-100 km/h8,3 seecondi
Velocità massima235 km/h
Consumi23 km/l
Prezzo 45.150 euro