Saloni

Audi PB18 e-tron, anteprima mondiale per la concept a Pebble Beach

È una supercar elettrica che accelera da 0 a 100 km/h in poco più di 2 secondi e anticipa le linee del futuro

Si chiama PB18 e-tron la nuova concept car svelata da Audi a Pebble Beach, tutta orientata sulla sportività del futuro. Presenta dal punto di vista estetico delle affinità con la Aicon ed è pensata per offrire grandi performance su strada e in pista in modo ecosostenibile. “Level Zero” era il nome originario del progetto, che sottolineava il fatto che sulla PB18 e-tron non sono previsti livelli di guida autonoma ma tutto è incentrato sul conducente e sul piacere di guida. Non sono dunque presenti a bordo i consueti sistemi di guida autonoma del marchio, tantomeno le classiche dotazioni votate al comfort che incidono inevitabilmente sul peso dell’auto.

media-Audi PB 18 e-tron_019

Leggerezza e prestazioni

Il sedile del conducente e la plancia sono integrati in una monoscocca interna, spostabile lateralmente e posizionabile al centro dell’abitacolo; soluzione perfetta per l’uso in pista. Nonostante il profilo sportivo la capacità di carico è di ben 470 litri, che per essere sfruttati pienamente necessitano del set di valigie realizzato su misura. La PB18 e-tron, però, come anticipato, è una vettura pensata per le prestazioni. Ha un baricentro basso e concentrato dietro i sedili, per garantire un perfetto comportamento dinamico. Il peso di 1.550 kg è il risultato dell’utilizzo di carbonio, materiali compositi e un mix di alluminio. L’estrattore è ispirato alle competizioni e, come lo spoiler posteriore estraibile, è a incidenza variabile. I cerchi sono da 22 pollici a otto razze asimmetriche, la calandra single frame domina il frontale, mentre i gruppi ottici con tecnologia matrix LED e abbaglianti laser completano la fisionomia della PB18 e-tron.

media-Audi PB 18 e-tron_009

Picchi di 775 CV di potenza massima

Ci sono tre potenti motori elettrici a spingere la PB18 e-tron, uno anteriore e due posteriori. Sono collocati centralmente e ciascuno di essi aziona una ruota mediante un semialbero. Il sistema eroga 204 CV davanti e 476 CV dietro, per un totale di 680 CV che, in modalità Boost, arrivano fino a 775 CV per un breve lasso di tempo. La coppia massima è di 830 Nm (distribuita perfettamente dal Torque Control Manager) e le prestazioni sono assolutamente esaltanti: la PB18 e-tron è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in poco più di due secondi: come una moto sportiva, insomma. Tuttavia durante la marcia il conducente può limitare le performance a vantaggio dell’autonomia e può godere del sistema che recupera energia in frenata; la vettura quasi sempre decelera sfruttando i motori elettrici, solo in casi estremi interviene l’impianto frenante. La batteria è caratterizzata da una potenza di 95 kWh, garantisce un’autonomia di 500 km e può essere ricaricata anche mediante la tecnologia Audi Wireless Charging (per induzione). L’assetto, infine, si ispira alle R18 e-tron, vettura da competizione, con configurazione a ruote indipendenti a bracci orizzontali sovrapposti con puntoni diagonali e ammortizzatori push-rod anteriormente e pull-rod posteriormente.

media-Audi PB 18 e-tron_008