Salone di Ginevra 2018

Ferrari 488 Pista: prime fotografie e info ufficiali

Al Salone di Ginevra debutta l'erede delle serie speciali 360 Challenge Stradale, 430 Scuderia e 458 Speciale

Ferrari ha svelato la novità che quest’anno porterà, in anteprima mondiale, al Salone di Ginevra 2018. Si tratta della nuova Ferrari 488 pista, erede delle serie speciali V8 – 360 Challenge Stradale, 430 Scuderia e 458 Speciale.

Rispetto alle versioni precedenti si differenzia soprattutto per le tecnologie di ultima generazione prese in prestito direttamente dal mondo delle competizioni. Rispetto alla Ferrari 488 GTB, la nuova Pista pesa 90 kg in meno (per un peso a secco di soli 1280 kg), un risultato che, abbinato ai 50 CV in più a disposizione per il V8, la posiziona come nuovo punto di riferimento nella categoria.

Il V8 più potente della storia Ferrari

Di fatto il motore di questa 488 Pista vanta il titolo di V8 più potente della storia Ferrari ed è l’evoluzione estrema del motore turbo premiato per due anni consecutivi come “International Engine of the Year”, nel 2016 e nel 2017.

È dotato di 720 CV, con la migliore potenza specifica nella categoria, 185 CV/l e contribuisce a ridurre il peso totale della supercar grazie ai suoi collettori di scarico in Inconel, l’albero motore con volano alleggeriti, bielle in titanio e polmoni di aspirazione in fibra di carbonio.

Dalla 488 Challenge eredita anche i turbocompressori con sensore di giri integrato e l’architettura dell’aspirazione, spostata dalla fiancata alla zona dello spoiler posteriore per beneficiare di un flusso di aria più efficace nel raffreddamento.

Soluzioni aerodinamiche derivate dalla F1

L’aerodinamica della Ferrari 488 Pista non è da meno e si rifà anch’essa alle soluzioni tecniche del mondo delle competizioni: dall’esperienza di Maranello in F1 proviene l’S-Duct frontale, mentre i diffusori anteriori creano forti aspirazioni che determinano un aumento del carico verticale totale grazie all’adozione della rampa studiata per la 488 GTE.

Anche i generatori di vortici sul fondo sono stati rivisti, mentre il diffusore posteriore presenta la stessa doppia kink line di quello che equipaggia la 488 GTE per incrementare le capacità estrattive e di generazione di carico rispetto a un diffusore tradizionale.

Lo spoiler è stato aumentato nella sua elevazione ed estensione e il lavoro di ottimizzazione ha interessato anche il soffiaggio dello spoiler stesso. Il risultato finale di questi interventi è un aumento del 20% di carico rispetto alla 488 GTB.

Elettronica migliorata con il nuovo Ferrari Dynamic Enhancer

E gli ingegneri di Maranello hanno migliorato anche l’elettronica della granturismo con la sesta evoluzione del Side Slip Control che comprende i sistemi di controllo E-Diff3, F1-Trac e SCM, accanto ai quali debutta il nuovissimo Ferrari Dynamic Enhancer.

Questo sistema sistema utilizza per la prima volta al mondo un canale di controllo gestito da un software Ferrari basato sulla pressione inviata alle pinze freno. L’obiettivo è quello di ottimizzare la prestazione nelle fasi di percorrenza e uscita curva. Nuovi anche gli pneumatici, sviluppati appositamente da Michelin appositamente per questa Ferrari 488 Pista.

Sport

Ferrari 488 Challenge, la sportiva da corsa per i clienti del Cavallino

Il sesto modello protagonista del monomarca di Maranello deriva dalla 488 GTB