Salone di Ginevra 2018

Volkswagen Cityskater e Streetmate, i nuovi veicoli elettrici per la città

Uno scooter e un monopattino, entrambi futuristici. Pensati per agevolare gli spostamenti nelle metropoli

La visione della mobilità del futuro secondo Volkswagen – che a Ginevra ha puntato i riflettori principalmente sulla nuova concept I.D. VIZZION – passa anche attraverso quella che potremmo definire la “micro-mobilità”. La Casa tedesca ha infatti svelato nel corso della kermesse svizzera dedicata alle quattro ruote due innovativi concept ispirati a questa nuova forma di mobilità: Cityskater (un Last-Mile-Surfer pre-serie) e l’anteprima mondiale del prototipo di scooter elettrico Streetmate. Con un’autonomia di 35 km, quest’ultimo copre senza problemi anche distanze significative ed è pertanto ideale nel percorso quotidiano casa-lavoro. Il Cityskater ha 15 km di autonomia: un veicolo che consente anche di percorrere una parte del tragitto in metropolitana e, una volta ripiegato, può essere sistemato comodamente nel bagagliaio. Ma scopriamoli nel dettaglio.

Streetmate

Rappresenta uno scooter elettrico futuristico. È maneggevole e leggero (65 kg) e può raggiungere una velocità massima di 45 km/h. Può guidarsi sia stando seduti che in piedi (in funzione dell’omologazione). Ha una batteria agli ioni di litio (potenza nominale di 1,3 kWh) integrata nella struttura del pianale. Con una potenza di ricarica pari a 500 watt, il veicolo elettrico fa il pieno di energia in 2 ore e 15 minuti se collegato a una corrispondente stazione di carica; in alternativa, la batteria può essere estratta e successivamente ricaricata in ufficio o a casa. L’autonomia garantita è di circa 35 km. Completano il quadro freni a disco con ABS e display da 5,3 pollici che funge da centrale di comando.

Cityskater

È un vero e proprio monopattino del futuro. Ha due ruote davanti e una dietro, ed è dotato di trazione elettrica posteriore. A differenza di uno skateboard o di un monopattino, il Cityskater presenta per ciascuna gamba una pedana con una propria ruota. Un manubrio fornisce il sostegno necessario, mentre per sterzare basta spostare il peso da una gamba all’altra in modo naturale, come quando si scia. Con una velocità simile a quella di una bicicletta (fino a 20 km/h), il Cityskater è in grado di coprire distanze che sarebbero troppo impegnative da percorrere a piedi. Il motore elettrico posizionato nella ruota posteriore eroga fino a 450 watt di potenza. La batteria agli ioni di litio, 200 Wh di capacità, può essere ricaricata fino al 50% in meno di un’ora mediante una comune presa domestica (230 V). L’autonomia con batteria carica al 50% arriva fino a 7,5 km, completamente carica a circa 15 km. Essendo lungo 1.170 mm e pesante 11,9 kg, può essere riposto anche all’interno del bagagliaio di un’auto o sul treno, a condizione che venga collegato a una presa adeguata.