La nuova spider punta sulle performance, ma senza trascurare il comfort

A Parigi 2018, nell’ambito di un Salone incentrato maggiormente sulle concept e sulle vetture elettrificate di oggi e di domani, una delle novità più interessanti e suggestive è sicuramente rappresentata dalla terza generazione della BMW Z4, roadster bavarese che sarà costruita in Austria da Magna Steyr (dove già vengono assemblati numerosi esemplari di serie 5) per arrivare sul mercato italiano a marzo 2019.

Punta sulle performance

La nuova BMW Z4 è innanzitutto più leggera. Il pratico tettuccio in alluminio è stato, infatti, rimpiazzato da una più essenziale capote in tela che può essere aperta o chiusa in dieci secondi fino a una velocità di 50 km/h e la nuova piattaforma è la stessa di un’altra vettura nata per far divertire: la quinta generazione della Toyota Supra. Ci sono ora un’asse posteriore a cinque bracci e uno sterzo adattivo (che regola sia il servosterzo che l’angolo di sterzata).

Comfort e tecnologia non mancano

Lunga 4,32 metri (8,5 cm più di prima) e con un bagagliaio più ampio rispetto alle serie precedenti (281 litri), la Z4 G29 – sviluppata sullo stesso pianale CLAR già adottato da altri modelli BMW -, la nuova BMW Z4 non trascura il comfort. Anche la tecnologia è di primissimo piano: dentro troviamo una consolle centrale rivolta verso il pilota impreziosita da uno schermo da 10,25” e un cruscotto completamente digitale e la dotazione di sicurezza comprende accessori utili come il Collision Warning, il Pedestrian Warning con funzione City Braking (sistema che riduce il rischio di investimento pedoni) e il Lane Departure Warning (avviso superamento corsia).

Tre versioni: da 197 a 340 CV

Tre le versioni disponibili della nuova BMW Z4, tutte dotate di motori sovralimentati a benzina abbinati a un cambio automatico Steptronic Sport a 8 rapporti: sDrive20i (2.0 da 197 CV), sDrive30i (2.0 da 258 CV) e M40i. Quest’ultima variante, dotata del 3.0 sei cilindri da 340 CV, raggiunge una velocità massima di 250 km/h, scatta da 0 a 100 chilometri orari in 4,5 secondi e offre di serie, tra le altre cose, i cerchi in lega da 18 pollici (anziché da 17”), le sospensioni Adaptive M Sport, i freni M Sport, il differenziale controllato elettronicamente M Sport e gli pneumatici ad alte prestazioni.