Sport

Citroën Racing: dieci cose che (forse) ancora non sapevate

Dieci cose che (forse) non sapevate su Citroën Racing, il reparto corse della Casa francese capace di vincere 17 mondiali rally, 4 Dakar e 6 mondiali turismo

Citroën Racing – reparto corse della Casa francese – ha ottenuto tanti successi nel corso della sua storia.

Qualche esempio? 17 Mondiali rally WRC (9 titoli Piloti con il francese Sébastien Loeb e 8 Costruttori con Xsara, C4 Coupé e DS3), 4 Dakar con la ZX (tre con il transalpino Pierre Lartigue e una con il finlandese Ari Vatanen) e 6 Mondiali turismo WTCC (tre campionati Piloti con l’argentino José María López e tre Costruttori con la C-Elysée).

Di seguito troverete dieci cose che (forse) ancora non sapevate su Citroën Racing che abbiamo scoperto durante il nostro viaggio a Satory nella sede del reparto corse del Double Chevron.

Citroën: la Casa più vincente nei rally

La Citroën è la Casa automobilistica che ha vinto più rally validi per il WRC: il brand francese ha conquistato 98 successi (78 di questi grazie a Loeb…).

La reggia di Versailles

Satory – luogo dove ha sede Citroën Racing – non è una città ma un quartiere di Versailles. Il reparto corse del marchio transalpino si trova oltretutto a meno di 5 km di distanza dalla reggia.

Pierre Budar, un passato da pilota

Pierre Budar, responsabile di Citroën Racing, ha disputato due rally iridati: il 1000 Laghi 1988 con una AX e il Tour de Corse 1991 con una Peugeot 309.

Dalle corse al cliente

Le innovazioni introdotte nel motorsport finiscono spesso sui modelli di serie: l’ultimo esempio riguarda le sospensioni PHC (con fine corsa idraulici progressivi) della C4 Cactus, nate nel WRC.

L’unica Citroën Racing di serie

Nonostante le numerose vittorie solo una vettura di serie della Casa francese è stata realizzata grazie al supporto di Citroën Racing: stiamo parlando della DS3 Racing, variante sportiva della piccola transalpina nata nel 2010 e dotata di un motore 1.6 turbo THP da oltre 200 CV.

Loeb, nove Mondiali (quasi dieci)

Tutti sanno che Sébastien Loeb ha vinto 9 Mondiali rally WRC consecutivi tra il 2004 e il 2012. In pochi sono a conoscenza del fatto che i titoli sarebbero potuti essere dieci: nel 2003 il talento francese aveva in mano il campionato Piloti ma ricevette nell’ultima gara l’ordine di scuderia di preservare la sua Xsara per permettere a Citroën di conquistare l’iride tra i Costruttori e perse così per un solo punto contro Petter Solberg.

Citroën Xsara, l’ultima outsider

Il 9 maggio 1999 una Citroën Xsara Kit Car a trazione anteriore guidata dal francese Philippe Bugalski si aggiudicò il Tour de Corse davanti alle più titolate WRC. Da quel momento in poi tutti i rally validi per il Mondiale sono stati vinti da auto a trazione integrale.

Citroën C4 Coupé, la regina dell’asfalto

La Citroën C4 Coupé WRC non ha mai perso in tutta la sua carriera un rally su asfalto: dal 2007 al 2010 ha trionfato in tutte le 13 gare iridate disputate su questa superficie (sempre con Loeb al volante).

Citroën DS3, la più veloce di sempre

La Citroën DS3 WRC detiene un primato curioso: nel 2016 vinse con Kris Meeke il Rally di Finlandia alla spaventosa media di 126,6 km/h.

Citroën C-Elysée, la principessa del turismo

La C-Elysée non ha solo regalato alla Citroën sei Mondiali Turismo ma è anche stata l’auto che ha vinto più gare nel WTCC: 57.