Formula 1

F1 2018 – GP Francia al Paul Ricard: gli orari TV su Sky e TV8

Gli orari TV (in diretta su Sky e in differita su TV8) del GP di Francia al Paul Ricard, ottava prova del Mondiale F1 2018

La F1 torna in Francia dopo 10 anni: il Mondiale 2018 sbarca a Le Castellet sul circuito Paul Ricard (tornato in calendario nel Circus dopo ben 28 anni) per un GP che sarà trasmesso in diretta su Sky e in differita su TV8 (di seguito troverete gli orari TV).

Il tracciato transalpino sarà la location dell’ennesimo duello MercedesFerrari ma potrebbe regalare parecchie sorprese visto che nessuno tra i piloti in gara ci ha mai corso con una Formula 1.

F1 2018 – GP Francia: cosa aspettarsi

Il circuito Paul Ricard di Le Castellet – sede del GP di Francia – è caratterizzato da molti tratti veloci, da numerose vie di fuga in asfalto e da qualche tratto tecnico.

Una pista che favorisce le monoposto veloci (quindi Mercedes e Ferrari), anche se la pioggia prevista per le qualifiche di sabato, le alte temperature di domenica (che incideranno negativamente sull’usura degli pneumatici) e la scarsa conoscenza del tracciato da parte dei piloti potrebbe portare tante sorprese. Di seguito troverete il calendario del Gran Premio di Formula 1, gli orari TV su Sky e TV8 e il nostro pronostico.

F1 2018 – Paul Ricard, il calendario e gli orari TV su Sky e TV8

Venerdì 22 giugno 2018

12:00-13:30 Prove libere 1 (diretta su Sky Sport F1)
16:00-17:30 Prove libere 2 (diretta su Sky Sport F1)

Sabato 23 giugno 2018

13:00-14:00 Prove libere 3 (diretta su Sky Sport F1)
16:00-17:00 Qualifiche (diretta su Sky Sport F1, differita alle 19:00 su TV8)

Domenica 24 giugno 2018

16:10 Gara (diretta su Sky Sport F1 e differita alle 21:15 su TV8)

F1 – I numeri del GP di Francia 2018

LUNGHEZZA: 5.861 m

F1 – Il pronostico del GP di Francia 2018

Possibile vincente: Kimi Räikkönen (Ferrari)

Kimi Räikkönen potrebbe essere la sorpresa del GP di Francia: ama i circuiti veloci come il Paul Ricard e ha un disperato bisogno di punti dopo tre gare consecutive fuori dal podio.

I precedenti del pilota finlandese in terra transalpina? Una vittoria nel lontano 2007 e quattro podi totali.

Sorpresa: Fernando Alonso (McLaren)

Fernando Alonso non sale sul podio in un GP del Mondiale F1 da quattro anni e anche stavolta difficilmente ci riuscirà: il driver spagnolo – reduce dal trionfo all’esordio nella 24 Ore di Le Mans 2018 – può però dire la sua in una gara molto incerta. Soprattutto se si considera la sua grande capacità di adattamento ai circuiti nuovi.

Reduce da due ritiri negli ultimi due Gran Premi, punterà a disputare un buon GP di Francia, già vinto nel lontano 2005.

Podio sicuro: Lewis Hamilton (Mercedes)

Lewis Hamilton è, insieme a Vettel, il favorito del GP di Francia ma lo scorso anno dopo i test Pirelli dichiarò di non amare molto questo tracciato.

Il campione del mondo in carica ha ottenuto in terra transalpina un terzo posto come miglior piazzamento ma sta mostrando una grande continuità: nove Gran Premi consecutivi in “top 5”.

Da tenere d'occhio: Sebastian Vettel (Ferrari)

Sebastian Vettel ha disputato una sola edizione del GP di Francia nel 2008 (12° con la Toro Rosso) ma si trattava di un’altra pista (quella di Magny-Cours).

Il driver tedesco ha riconquistato la vetta del Mondiale F1 2018 grazie a una vittoria e a un secondo posto rimediati negli ultimi due GP ma sarà difficile conservarla al termine della tappa del Paul Ricard.

La squadra da seguire: Ferrari

La Ferrari vuole approfittare del GP di Francia e di un circuito – quello del Paul Ricard – teoricamente adatto alle sue caratteristiche per rosicchiare punti alla Mercedes ma ha assolutamente bisogno del contributo di Kimi Räikkönen.

Il Cavallino ha una grande tradizione in terra transalpina: nelle ultime tre edizioni tre vittorie ed entrambe le monoposto sul podio.