Formula 1

Mondiale F1 2018 – GP Spagna a Barcellona: gli orari TV su Sky e TV8

Gli orari TV (in diretta su Sky e in differita su TV8) del GP di Spagna a Barcellona, quinta prova del Mondiale F1 2018

Il Mondiale F1 2018 sbarca a Barcellona per il GP di Spagna: la quinta tappa del campionato del mondo sarà trasmessa in diretta su Sky e in differita su TV8 (di seguito troverete gli orari TV).

Una corsa che si preannuncia molto interessante, una gara molto amata da Lewis Hamilton (che dovrà però fare i conti con una Ferrari più veloce della Mercedes).

F1 2018 – GP Spagna: cosa aspettarsi

Il circuito di Barcellona – sede del GP di Spagna – è molto conosciuto dai piloti: qui infatti vengono effettuati i test invernali.

Sul tracciato iberico – caratterizzato da curve veloci – è importante partire bene (nel terzo millennio solo tre piloti – Sebastian Vettel nel 2011, Fernando Alonso nel 2013 e Max Verstappen nel 2016 – sono stati capaci di trionfare senza partire dalla pole) ma la pioggia prevista per sabato potrebbe scombussolare le qualifiche. Di seguito troverete il calendario del Gran Premio di Formula 1, gli orari TV su Sky e TV8 e il nostro pronostico.

F1 2018 – Barcellona, il calendario e gli orari TV su Sky e TV8

Venerdì 11 maggio 2018

11:00-12:30 Prove libere 1 (diretta su Sky Sport F1)
15:00-16:30 Prove libere 2 (diretta su Sky Sport F1)

Sabato 12 maggio 2018

12:00-13:00 Prove libere 3 (diretta su Sky Sport F1)
15:00-16:00 Qualifiche (diretta su Sky Sport F1, differita alle 19:45 su TV8)

Domenica 13 maggio 2018

15:10 Gara (diretta su Sky Sport F1, differita alle 21:00 su TV8)

F1 – I numeri del GP di Spagna 2018

LUNGHEZZA CIRCUITO: 4.655 m
GIRI: 66
RECORD IN PROVA: Lewis Hamilton (Mercedes F1 W08 EQ Power +) – 1’19”149 – 2017
RECORD IN GARA: Kimi Räikkönen (Ferrari F2008) – 1’21”670 – 2008
RECORD DISTANZA: Felipe Massa (Ferrari F2007) – 1h31’36”230 – 2007

F1 – Il pronostico del GP di Spagna 2018

1° Lewis Hamilton (Mercedes)

Impossibile non considerare Lewis Hamilton il favorito assoluto del GP di Spagna: il leader del Mondiale F1 2018 ama molto Barcellona (due vittorie, tre podi e tre pole position nelle ultime quattro edizioni e sei piazzamenti complessivi in “top 3”).

Il campione del mondo in carica si sta riprendendo dopo un inizio di stagione fiacco: è tornato alla vittoria (seppur ottenuta in modo fortunato) due settimane fa a Baku ed è reduce da sei GP consecutivi in “top 5”.

2° Sebastian Vettel (Ferrari)

Sebastian Vettel – a secco di successi da due Gran Premi – ha perso il primo posto nel Mondiale F1 2018 e secondo noi difficilmente riuscirà a riprenderlo a Barcellona.

Il pilota tedesco della Ferrari non si trova a proprio agio in Catalogna: una sola vittoria nel lontano 2011, zero pole position e cinque piazzamenti totali in “top 3”.

3° Kimi Räikkönen (Ferrari)

Kimi Räikkönen è in un eccellente stato di forma: tre podi nei primi quattro GP del Mondiale F1 2018 (un risultato ottenuto l’ultima volta ai tempi della Lotus).

I precedenti di Iceman nel GP di Spagna? Due vittorie, due pole position e cinque podi totali.

Da tenere d'occhio: Valtteri Bottas (Mercedes)

Difficile aspettarsi un podio da Valtteri Bottas nel GP di Spagna: il pilota scandinavo non ama Barcellona (mai scattato dalla prima fila e zero podi).

Dopo due secondi posti e una corsa a Baku persa a causa di una foratura il secondo pilota Mercedes ha bisogno di punti se vuole tornare in corsa per il Mondiale F1 2018.

La squadra da seguire: Ferrari

La Ferrari è la monoposto più veloce del Mondiale F1 2018 ma non si trova a proprio agio a Barcellona: l’ultimo successo della Rossa nel GP di Spagna risale al 2013 e per trovare l’ultima pole position bisogna tornare indietro al 2008. Va detto, però, che da tre anni consecutivi la Scuderia di Maranello riesce a portare almeno una monoposto sul podio.

Soffiare il successo a Hamilton sarà difficile ma nulla vieta agli uomini del Cavallino di provare a piazzare due vetture in “top 3” mantenendo così il primato tra i Costruttori.