Sport

Lamborghini Super Trofeo Europa 2018: tante emozioni in pista

di Simone Antonietti -
507748

Come ormai da tradizione, il Monza Eni Circuit è stato teatro del round di apertura della decima stagione del Lamborghini Super Trofeo Europa.

Un weekend ad alto tasso di adrenalina, sugellato da uno schieramento record di 48 vetture iscritte, che si sono date grande battaglia in pista.

In una gara 1 ricca di colpi di scena, la vittoria è andata ai due rookie Giacomo Altoè e Job Van Uitert, mentre a trionfare in gara 2 è stato l’equipaggio italo-polacco formato da Vito Postiglione e Karol Basz del team Imperiale Racing.

507749

Gara 1: tanto spettacolo e colpi di scena

In una Gara 1 caratterizzata da tanti colpi di scena, soprattutto nel finale, la vittoria per l’equipaggio del team Antonelli Antonelli Motorsport si è concretizzata sul rettilineo d’arrivo, dopo una volata che ha visto l’olandese superare appena prima della linea del traguardo James Pull (Bonaldi Motorsport).

Quest’ultimo, in coppia con Kelvin Snoeks, aveva ereditato la posizione di testa a un minuto e mezzo dallo scadere del tempo utile, quando il polacco Karol Basz è stato costretto a rallentare vistosamente.

Quarto posto e vittoria in PRO-AM per l’inedito binomio della VS Racing composto da Takashi Kasai e Philipp Wlazik. Nella AM successo di Raffaele Giannoni (Automobile Tricolore), dopo una penalità comminata allo svizzero della Autovitesse, Cedric Leimer. Il tailandese Supachai Weeraborwornpong si è imposto con il Team Lazarus nella Lamborghini Cup.

Al termine della primissima gara della stagione, un emozionato Giacomo Altoè ha commentato:

“Abbiamo avuto un po’ di fortuna a vincere proprio all’ultimo metro. Però queste sono le gare. Da parte nostra siamo stati molto attenti a preservare fino all’ultimo la vettura e alla fine siamo stati premiati”

Sport

Lamborghini Supertrofeo 2018: a Monza si festeggiano i dieci anni

Questo weekend a Monza torna l'appuntamento con il monomarca del Toro di Sant'Agata Bolognese

Gara 2: dominio Postiglione-Basz

Dopo avere dominato a Monza nel Lamborghini Super Trofeo Europa la prima gara del sabato fino a poco più di un minuto dallo scadere del tempo utile, il binomio del team Imperiale Racing si è rifatto in Gara 2, conquistando una vittoria di sostanza, costruita giro dopo giro.

Per quanto riguarda la classe PRO-AM, trionfo di Loris Spinelli e Juan Perez. Nella AM “bis” di Raffaele Giannoni (Automobile Tricolore), mentre nella Lamborghini Cup si è imposto William Van Deyzen (Van der Horst Motorsport).

Subito dopo la bandiera a scacchi, un raggiante Vito Postiglione ha dichiarato:

“Sicuramente abbiamo meritato questa vittoria, come l’avremmo meritata ieri. Sapevamo di avere una vettura molto performante e lo abbiamo dimostrato durante tutto il weekend. Voglio ringraziare i ragazzi del team e fare i complimenti al mio nuovo compagno Karol Basz”

Il weekend di apertura della stagione 2018 del Lamborghini Super Trofeo Europa è stato l’occasione perfetta per il battesimo sportivo continentale della nuovissima Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO. La vettura ha davvero impressionato gli addetti ai lavori ma anche i tanti tifosi presenti sugli spalti, a conferma dell’incredibile lavoro fatto dagli uomini della Casa del Toro.

Appuntamento a Silverstone, il 19 e 20 maggio, per scrivere un nuovo capitolo di questo campionato.

507785

Risultati

Top10 Gara 1 – Monza, Sabato 21 Aprile 2018

  1. Giacomo Altoè / Job Van Uitert 50’47.599
  2. James Pull / Kelvin Snoeks +0.098
  3. Kikko Galbiati / Joffrey De Narda +11.700
  4. Takashi Kasai / Philipp Wlazik +10.331
  5. Frederic Blontedt / Patrick Kujala +11.010
  6. Luca Rettenbacher / Lucas Ayrton Mauron +11.302
  7. Raffaele Giannoni +16.710
  8. Cedric Leimer +17.544
  9. Massimo Mantovani / Davide Venditti +20.027
  10. Dennis Lind / Simon Larsson +20.369

Top10 Gara 2 – Monza, Domenica 22 Aprile 2018

  1. Vito Postiglione / Karol Basz 50:09.110
  2. James Pull / Kelvin Snoeks  +6.606
  3. Giacomo Altoè / Job Van Uitert +9.065
  4. Juan Perez / Loris Spinelli +12.784
  5. Dennis Lind / Simon Larsson +18.582
  6. Luca Rettenbacher / Lucas Ayrton Mauron +20.195
  7. Kikko Galbiati / Joffrey De Narda +20.898
  8. Davide Roda / Miloš Pavlović +21.007
  9. Takashi Kasai / Philipp Wlazik +21.243
  10. Niels Lagrange / Frederik Schandorff +22.303