MotoGP

MotoGP 2014 – Valentino Rossi: «Correre mi diverte, non voglio smettere»

Il nove volte campione del mondo si racconta ai microfoni di Sky Sport 24

di Francesco Irace -

La MotoGP 2014 è iniziata nel migliore dei modi. Soprattutto per Valentino Rossi, che era ansioso di verificare sul campo il suo livello di competitività.

Ebbene la prima risposta è stata più che soddisfacente: ha lottato per la vittoria con il campione in carica Marc Marquez, dimostrando di avere un ottimo passo gara e di godere di un’ottima forma fisica.

Valentino Rossi: «Correre mi diverte, non voglio smettere. Voglio essere competitivo in tutte le piste»

«Sono sempre sotto esame, infatti sarà molto importante vedere il Texas e anche l’Argentina per capire se sono veramente più competitivo dell’anno scorso.

Comunque l’anno scorso in Qatar era andata bene, ma il secondo posto di quest’anno è stato più bello. Bisogna cercare di essere competitivi sempre, poi naturalmente vincere il Mondiale è difficilissimo, ma se stiamo davanti tutte le domeniche già va bene», ha dichiarato il nove volte campione del mondo ai microfoni di SkySport24.

«Credo che rinnoverò con Yamaha il prossimo anno, la M1 è la mia moto preferita tra tutte quelle che ho guidato. Mi piacciono i rally, ma per ora voglio andare in moto. Tra dieci anni se ne parla.

Non ho mai avuto l’idea di smettere, mi sento in forma, ma soprattutto mi dà gusto da matti correre, questa è la cosa più divertente che faccio nella mia vita, mi piace il mondo, mi piace il tipo di vita che si deve fare per essere un pilota della MotoGP, allenarsi, girare il mondo. Fino a quando sarò competitivo spero di continuare».

Poi sulla convivenza con Lorenzo: «Abbiamo un bel rapporto, anche se in passato ci siamo stati antipatici. C’è rispetto tra noi e spero rimanga in Yamaha, perchè insieme possiamo solo migliorare». E su Marquez: «È molto forte, è un ragazzo simpatico ed è sempre pronto a lottare. Ha un gran potenziale».

Valentino chiude parlando del suo Sky Racing Team VR46: «Sono soddisfattissimo, ci stiamo divertendo da matti con il team a lavorare con Sky. Ci stiamo mettendo a posto, abbiamo costruito intorno a Fenati e Bagnaia un team di altissimo livello. Abbiamo bisogno di qualche gara per il rodaggio».