MotoGP

MotoGP, Lorenzo vince ma dirà addio a Ducati a fine anno: “Ora è troppo tardi”

Il majorchino rompe il silenzio s annuncia di lasciare la Ducati a fine anno nonostante la vittoria. Su quale moto correrà? Lo sapremo tra pochi giorni

_ds09959.gallery_full_top_fullscreen

“Non posso restare in Ducati, hanno creduto in me troppo tardi”, ha tuonato Jorge Lorenzo nel corso del post-gara ai microfoni di Sky. “Se mi davano prima i pezzi che avevo chiesto potevano sicuramente arrivare altri risultati. Ora è troppo tardi per quanto mi riguarda rimanere in Ducati. Ed è un peccato”.

 

“Sono sempre stato sincero”

“Io sono sempre sincero, non trovo scuse. Quando sbaglio lo dico. E se dico una cosa non è una scusa. Molta gente pensava che io mi arrampicassi sugli specchi e sono contento che oggi ho potuto dimostrare che non ho mai detto bugie. Ora con il serbatoio che volevo mi sono trovato molto meglio. Un anno fa ci hanno provato a darmi una moto che si avvicinava al mio stile. In qualche aspetto ci sono riusciti in altri no. Ora è arrivato l’ultimo pezzo che mi mancava del puzzle e sono andato a vincere. Ora mi aspetto che la gente creda alle mie parole in futuro. Ho tanti difetti, ma dico sempre la verità”.

 

“In Yamaha? Lo dico tra sette giorni”

“Loro hanno fatto un grande investimento per prendermi, ma anche in Yamaha avrei potuto guadagnare quasi la stessa cifra. Insomma, non mi sono mosso per soldi. Mi sono mosso per vincere con un’altra moto. Però in parte non hanno avuto tanta fiducia in me sulle cose che chiedevo, anche se in altre cose si sono sforzati. Sono sicuro che i tecnici volevano che io rimanessi in Ducati. Su quale moto correro l’anno prossimo? Lo sapremo tra sette giorni”.