Rally

Gus Greensmith, il futuro del rally britannico?

Alla scoperta di Gus Greensmith, giovane talento del rally britannico che sembra aver finalmente trovato la propria strada

Gus Greensmith
Credits: Gus Greensmith (GBR) is seen posing for a portrait during World Rally Championship Monte-Carlo in Gap,France on January 23, 2019 // Jaanus Ree/Red Bull Content Pool // AP-1Y85SW3P91W11 // Usage for editorial use only // Please go to www.redbullcontentpool.com for further information. //

Gus Greensmith ha quasi tutte le carte in regola per rappresentare il futuro del rally britannico: gli manca solo un po’ di continuità. Dopo due stagioni sotto le aspettative in WRC2 il driver inglese ha iniziato il 2019 alla grande con un 7° posto assoluto a Monte Carlo. Scopriamo insieme la sua storia.

Gus Greensmith: la biografia

Gus Greensmith nasce il 26 dicembre 1996 a Manchester (Regno Unito) e inizia a correre con i kart nel 2008.

Il debutto nei rally

Gus si cimenta con i rally nel 2013 al volante di una Nissan Micra e inizia a farsi notare l’anno seguente con la conquista del campionato britannico nelle classi Junior e 3 con una Ford Fiesta. Risale sempre al 2014 il debutto in una corsa valida per il WRC (42° in Galles).

Delusioni

Gli anni di gavetta di Gus Greensmith sono poveri di soddisfazioni: 36° in Portogallo nel 2015 con una Fiesta R2T e 24° al Rally Catalunya del 2016 con una Fiesta R2. Nonostante risultati inferiori alle aspettative ottiene un sedile dalla M-Sport per correre il Rally del Galles 2016 con una più potente Fiesta R5 (34°).

Nel 2017 – passato definitivamente alle R5 – ottiene un 16° posto in Svezia ma la svolta arriva l’anno successivo con i primi punti iridati in carriera conquistati grazie alla 9° piazza in Messico.

Il 2019

Gus Greensmith viene ingaggiato dal team M-Sport per guidare la Ford Fiesta R5 nel campionato WRC2-Pro 2019 e sorprende tutti portando a casa un 7° posto assoluto nel Rally di Monte Carlo (miglior risultato tra i piloti dell’Ovale Blu). A fine maggio guiderà per la prima volta una WRC in Portogallo.