PanoramautoTV / Prove

Jeep Cherokee 2014: la nostra prima prova

La cura FIAT avrà fatto bene al nuovo Cherokee, che finalmente arriva in Italia? L'abbiamo provato per scoprirlo...

Le dimensioni e lo stile sono americani, ma dentro la nuova Jeep Cherokee c’è anche tanta Italia.

Sarà che si tratta della prima Jeep costruita completamente sotto la supervisione del Gruppo Fiat?

Noi non potevamo fare a meno di provarla, per cercare di capire come va (avete già letto il nostro primo contatto?). Scoprite tutto nel nostro video.

Pianale Alfa, motori italiani, stile americano

Probabilmente, guardandole, nessuno penserebbe che la nuova Cherokee 2014 e l’Alfa Romeo Giulietta sono parenti.

Invece il pianale è lo stesso, anche se opportunamente allungato e modificato. E anche i motori (turbodiesel) sono i “nostri” MultiJet.

In questo modo la Jeep Cherokee ne guadagna in versatilità, restando sempre una 4×4 impeccabile in fuoristrada, ma diventando anche una vettura confortevole anche per un uso più cittadino.

Ne sarà felice chi amava lo stile Jeep ma restava spaventato dai consumi: con il motore 2.0 Multijet da 170CV dichiara 17,2 km/l, ad esempio, anche se si deve rinunciare a un po’ di brio. Se volete il divertimento, puntate a un motore più potente.